Attualità e società

Il vaccino ci allontana

A me incuriosisce come si possano diffondere informazioni falsificate per prendere in giro altri esseri umani.

L’inferiorità di una razza era giustificata su basi scientifiche.

Mi diverte quando si fanno circolare slogan tramite una propaganda e si pagano individui per fare campagne pubblicitarie di un certo tipo. Sono televendite della peggior specie. Mi ricordano certi episodi novecenteschi quando eminenti coglioni urlavano blasfemie convincenti.

Provo sensazioni negative quando vengo preso in giro ma capisco che devo fare uno sforzo doppio per ritrovare la pace:

  • arrabbiarmi o provare disgusto o disprezzo
  • trasformare la rabbia o il disgusto o il disprezzo che ho attivato in me

A volte si dice: “Fai una fatica doppia. Ti incazzi e poi ti scazzi”. E’ così.

Vedete, a me non piace essere preso in giro. Non ho studiato per niente. Non sono il più furbo, il più intelligente però ho acquisito una certa saggezza semplicemente vivendo le mie esperienze e osservando le persone.

Ho visto anche come certe dinamiche hanno agito nella storia.

So quando uno mi vuole fregare perchè qualcuno c’ha già provato.

Pertanto quando vedo certi slogan che mi dovrebbero convincere di qualcosa so che non devo prenderli per verità assolute perchè è la fonte da cui arrivano a non essere pura. E’ filtrata più volte.

Da satana scende giù passando per i suoi emissari e si riversa sugli  inconsapevoli pesciolini nell’acquario che aspettano la pappina.

Un conto è uno slogan del tipo:

“Bevi l’acqua tal dei tali e urinerai per 17 giorni di fila conoscendo simpaticissimi passerotti cagacazzo” oppure

“Mangia questa barretta e ti passerà la caghetta” oppure ancora

“Finalmente su anche Pegaso la fantastica offerta dei divani e materassi tal dei tali”. Mega sconto galattico!!

Per fortuna almeno non devo più sopportare la criminalità di una certa urlatrice da strapazzo e della figlia.

La pubblicità è l’anima del commercio. Ma un conto è promuovere cose consumistiche per tutti i gusti, un conto è promuovere qualcosa che rappresenta la capacità di un neo liberismo plutartico di distruggere felicità umane, di di oscurare la scienza, di minacciare le persone, di calpestare costituzioni e diritti, di rovinare la vita a bambini e adolescenti e di imporre soluzioni prive di trasparenza, sicurezza ed efficacia accertate.

Fai così punto e basta!! L’ha detto …. ecco, mi sfugge la credibilità di chi l’ha detto.

Quello che dovrebbe avvicinare secondo i fenomeni del “grande cambiamento” in realtà separa i buoni dai cattivi, gli eletti dai perdenti, i ricchi dai poveri, gli aventi diritto dai defenestrati.

Obbliga con un’astuzia diabolica ma chi può convincere alla fine?

Si capirà che ciò che dovrebbe avvicinare secondo certi slogan da autobus non ha fatto altro che fomentare e perpetuare una guerra dapprima ideologica, poi sociale che chissà cos’altro diventerà.

Si capirà prima o poi e i nomi e le facce dei responsabili saranno di fronte a tutti. Ahhhh che sollievo allora!!!

Il mio disgusto per certe figure adesso però può solo diventare concime. E’ l’unica soluzione: creare un concime energetico da innaffiare con un mix di lacrime, sorrisi, tolleranze e pietà.

Sputare aria con disprezzo sui soffioni di tarassaco. Forse il mio fegato ne riceverà un sollievo, aspettando un messia che ci salvi e guarisca dalle anime di perdenti diavoli da salotto.

Esorcizzando i draghi.

Paolo Milanesi

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Content is protected !!