SCOPO DELLA VITA

PERCHE’ SONO QUI??

Ci siamo ma posti la domanda “perchè sono qui?”, “qual’è lo scopo della mia vita?”, “qual’è la mia vera vocazione?”.

Nel tempo ci siamo lasciati condizionare dai genitori, dagli educatori, dalla società, dai media, dalla religione.

Oggi crediamo che qualcosa sia vero perchè ce l’hanno detto o imposto e noi l’abbiamo acconsentito.

Intanto il tempo passa e seguiamo regole che abbiamo accettato riguardanti qualunque cosa: lavoro, stipendio, amore, salute, morale …..

Ci siamo intossicati e ingabbiati in una serie di condizionamenti molto forti che ci portano a diventare quasi dei mobili, degli oggetti, dei portatori di abitudini e di etichette.

 

Uomo che si libera dalla gabbia

Perchè sono qui?

Qual è lo scopo della mia vita?

Per rispondere a certe domande occorre uscire dal solito sentiero che la mente condizionata ci obbliga a percorrere. Questo è il bello della vita, la possibilità di mettere tutto in discussione per aprirci ad una mente più ampia, libera e saggia, che ha le risposte e che ci parla attraverso intuizioni, simboli e sensazioni speciali.

Dobbiamo restituire alla nostra esistenza la magia che le compete di diritto perchè noi siamo esseri cosmici, universali e misteriosi che credono in giochi d’ombre, contingenze e addirittura in fantasmi.

Viviamo nel sentito dire, nel gioco dei media e delle perversioni di una società che crede più nelle guerre, nelle malattie e nella scarsità piuttosto che nella felicità, nella salute e nell’abbondanza.

Platone mito della caverna

Da una nuova posizione mentale e disposizione dell’animo, saremo pronti a ricevere le più grandi benedizioni, ad assistere ai più grandi miracoli e verremo rinnovati continuamente dallo spirito santo in modo soggettivo, amorevole, esistenziale.

Da lì comprenderemo come la storia venga scritta da paure e manipolazioni che catturano e imprigionano individui non risvegliati.

La nostra presenza eterna ci farà capire con intima certezza la nostra unica e meravigliosa missione di questa bizzarra esistenza.

un buddha

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!