Attualità e società

RISPONDERE CON ENERGIA LUMINOSA ALLE TENEBRE

Siamo in un momento dell’umanità cruciale un punto di svolta.

Si possono fare profezie catastrofiche come accogliere i messaggi di speranza di maestri che annunciano l’avvento di una nuova umanità.

Da che mondo è mondo è il livello di consapevolezza che incide sugli eventi futuri.

Non siamo più nel medioevo di una società feudale “chiusa” (anche se la solita casta lo vuole fortemente). Non siamo nel ‘700 dei lumi o nell’800 romantico dei nazionalismi, non siamo nel ‘900 dei regimi.

Non è nemmeno possibile ridurre i secoli a filosofie. Se guardi la storia, i costumi, il pensiero, trai tu le tue conclusioni, a me sta bene.

Sta a te, guardando nello specchietto retrovisore del tempo, quali sono le conquiste fatte in ogni ambito e quali le perdite e le dimenticanze. E’ chiaro che una tecnologia senza cuore è pericolosa, come lo sono una scienza che procede priva di etica, una politica venduta a poteri esclusivamente finanziari.

Sembra che questo “globalismo” sia tutto fuorchè qualcosa di umanitario. Io la vedo una “feccia” di satanisti che vuole governare un mondo forzosamente unito facendo leva sulla paura: il terrorismo, il virus, la guerra. Minacce continue.

Eppure se andiamo a vedere queste minacce da dove scaturiscono, da quali menti, da chi sono propagandate da chi proclamate, con quali mezzi e attraverso quali canali, troviamo facce e sguardi freddi, menti chirurgiche.

Io questa Europa la vedo degna erede del nazismo. Perchè credo che certe mentalità non siano state sconfitte. Attraverso linee genetiche, si sono tramandate. Per nazismo non intendo solo Hitler ma un progetto abilmente costruito e finanziato secondo uno schema “tiranno sostenuto da chi poi arriva a liberare” che più volte si trova nelle testimonianze della storia e dell’attualità e che riguarda altri fenomeni ed altre culture.

Le guerre sono da sempre costruite intorno ad interessi. Certo, ci sono valori, ideali, ma a combattere ci andava la povera gente sempre più ben armata. Oppure si armava di macheti cinesi la popolazione del Ruanda. Una manciata di odio e … via di crudeltà applicata.

Oggi  non sappiamo nemmeno quali armi possono saltare fuori dai magazzini degli psicopatici.

Vedo una società schiacciata e oppressa innanzitutto da una mentalità costruita e voluta da un’elite.

Cosa volete che ci voglia a spargere un virus? Le persone sono ingenue e dormono. Sono zombies guidati da opinioni. Darebbero la vita pur di difendere un polittico, una squadra di calcio un’idea, anche se fosse sbagliata.

La divisione in buoni e cattivi, la creazione di una minaccia, di un pericolo o di un nemico da combattere può essere fatta a tavolino.

Sono strategie di marketing a guidare la politica, l’economia, le guerre, le pandemie, perfino le religioni.

Perchè se vogliamo liberarci, ritrovare la nostra essenza, tornare a casa, lo possiamo fare certamente grazie ad una religione, ma vera, sentita, vissuta.

Non esiste solo una possibilità di fede, una possibilità economica, una possibilità politica, una possibilità di cura di una malattia, una possibilità di pensiero. Esiste un potenziale creativo immenso capace di fare di questo pianeta un paradiso.

Invece, alla feccia, fa comodo avere un inferno. Questi esseri si nutrono di emozioni basse: paura, odio, disperazione.

Noi invece possiamo scegliere.

Con quanta più energia bassa ci vogliono schiacciare, noi possiamo scegliere di rispondere con energie straordinarie: il coraggio, la fiducia, l’amore, la pace, la gioia e la creatività.

Così l’umanità, unita da un ideale di fratellanza vero, si libererà dalla feccia. Ci vorrà molto tempo?

Dipende da quanta energia ci metti tu.

Paolo Milanesi

 

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Content is protected !!