Attualità e società

RESISTENZA SPIRITUALE di Lucia Giovannini – Green pass, vaccini e Costituzione con Nino Filippo Moriggia

Assisto ad un’intervista molto interessante

https://fb.watch/81t1Kmfmzq/

Nella consapevolezza che anche chi è vaccinato può infettarsi e può infettare gli altri è certamente possibile accettare l’idea di una scelta personale nei riguardi della vaccinazione.

Cosa sta accadendo?

Quali strumenti abbiamo a disposizione per difendere i nostri diritti?

Lucia Giovannini intervista l’avvocato Nino Filippo Moriggia, fondatore di Comicost.

Possono imporre l’obbligo vaccinale?

Ci possono essere diverse risposte a a seconda del periodo storico.

La legge Lorenzin introdusse un obbligo vaccinale.

L’articolo 32 della Costituzione Italiana esprime la libertà di scelta terapeutica. Si divide in due parti:

  1. il diritto dell’individuo
  2. l’interesse della sanità pubblica ma che non leda la dignità dell’individuo

E’ l’insieme degli individui a creare la collettività.

L’individuo è quindi sovrano.

Dal 1948 si è assistito ad un continuo fenomeno di erosione dei principi semplici sanciti dai padri costituenti.

E’ stata tolta una parte dell’articolo 50 riguardante il diritto alla resistenza.

La Costituzione è stata ottenuta dai nostri nonni grazie ad una resistenza armata.

Quanto l’uomo può interpretare la Costituzione? Chi può violare i diritti costituzionali?

Una tirannia diretta e palpabile è sempre più evidente.

C’è una cessione della sovranità del popolo italiano verso altre realtà europeiste o mondialiste. Hanno parlato proprio di “cessioni di sovranità”. Chi le ha autorizzate?

Hanno creato i lockdown. Creo il lockdown e se vuoi girare devi fare un’autocertificazione che prevede che il dichiarante dichiari il suo stato di salute.

La libertà la dobbiamo conquistare singolarmente. Ognuno di noi!!

Articolo 9 comma 9 art.52 fa riferimento a regolamento UE 953 art. 36 del 2021:

È necessario evitare la discriminazione diretta o indiretta di persone che non sono vaccinate, per esempio per motivi medici, perché non rientrano nel gruppo di destinatari per cui il vaccino anti COVID-19 è attualmente somministrato o consentito, come i bambini, o perché non hanno ancora avuto l’opportunità di essere vaccinate o hanno scelto di non essere vaccinate

più precisamente

È necessario evitare la discriminazione diretta o indiretta di persone che non sono vaccinate, per esempio per motivi medici, perché non rientrano nel gruppo di destinatari per cui il vaccino anti COVID-19 è attualmente somministrato o consentito, come i bambini, o perché non hanno ancora avuto l’opportunità di essere vaccinate. Pertanto il possesso di un certificato di vaccinazione, o di un certificato di vaccinazione che attesti l’uso di uno specifico vaccino anti COVID-19, non dovrebbe costituire una condizione preliminare per l’esercizio del diritto di libera circolazione o per l’utilizzo di servizi di trasporto passeggeri transfrontalieri quali linee aeree, treni, pullman, traghetti o qualsiasi altro mezzo di trasporto. Inoltre, il presente regolamento non può essere interpretato nel senso che istituisce un diritto o un obbligo a essere vaccinati. (Fonte: https://eur-lex.europa.eu)

Non è più tollerabile essere tempestati da bugie da parte dei media, né tanto meno da certe “istituzioni”. Occorre intanto colpire i giornalisti che sono pagati o in certi casi addirittura minacciati. Esiste una libertà; esiste una coscienza.

Riemerge per fortuna la figura del patriota che non è il “no vax”.

Nemmeno le persone rese idiote dalla propaganda meritano quello che sta accadendo. Sono solo assopite dalla televisione e chi ha paura va in lockdown mentale.

Sono 8 le dosi che faranno e certe persone si stupiscono o si spaventano della terza dose di questo autunno.

Dio cosa penserebbe del vaccinato e del non vaccinato? Chiede il motivatore Alberto Ferrarini. Non siamo forse fratelli? Alla fine si capirà la ragione da che parte sta.

Quelli che partono dall’alto, dalla Big Pharma si pongono come depositari della scienza. Ma esistono altri veri scienziati? E’ loro concesso di parlare?

Occorre non cadere nella trappola del vaccinato-non vaccinato, non cadere nella trappola dell’obbligo.

Alla fine qualcuno avrà ragione e chi avrà ragione aiuterà l’altro, senza manipolazioni né ricatti.

Chi ha fatto questa sperimentazione perchè l’ha fatta?

Chi l’ha fatto veramente convinto?

I veramente convinti sono quelli della televisione.

Loro l’hanno fatto veramente il siero?

Le persone cosa possono fare?

Esiste un’autocertificazione che è una sorta di provocazione legale.

Art. 46 lettera D decreto 445 del 2000. Legge Bassanini.

Uno autocertifica uno status suo.

Io godo dei miei diritti civili.

Se il Green pass non discrimina deve rispettare i miei diritti civili!!!!

Il Green pass non è una certificazione medica ma politica!!!!

Solo l’Italia ha questo obbligo che sta incrementando sempre più.

Stanno provando in Svizzera dove però esiste una democrazia diretta.

In Israele, in Italia, in Inghilterra ci sono tantissime reazioni avverse. Perchè?

Tutto il Parlamento è complice. Si salva Sara Cunial che è testimone di ciò che diventerà il capo di imputazione contro quelli che hanno in mano il gioco.

Il nuovo ordine mondiale ha già perso.

E’ una pandemia politica!!! Ci sono addirittura “pandemic bond”.

Per passare ci vuole massa, infatti viviamo in un universo di quantità. Il singolo viene respinto ma se una cosa si fa in gruppo avrà certamente più potere.

La distruzione della democrazia è in stato molto avanzato. Siamo arrivati all’ultimo episodio oltre il quale si arriverebbe a scenari più cruenti. Se ci saranno ulteriori restrizioni, l’odio, la rabbia e la violenza potrebbero dilagare.

“Loro” istigano all’odio e alla violenza perchè si nutrono di questo.

Noi dobbiamo vivere di altro e non cadere in questa trappola.

La rabbia è un’emozione che indica che certi diritti o un valore o un sentimento sono stati calpestati.

Farsi rispettare con determinazione e presenza etica sarà fondamentale.

Se percepisco rabbia ho perso serenità ma io posso mettere a posto qualcosa. Posso trasformarla in azione in maniera assertiva per farmi rispettare.

Le conclusioni alla fine dell’intervista sono:

  • Importanza della determinazione e occupare lo spazio che ritengo sia nel mio diritto. Io esercito tutti i miei diritti!!
  • Farlo in gruppo. La libertà è personale, individuale ed ognuno se la deve guadagnare
  • Essere pronti alla grande chiamata umana, spirituale, terrena per rivendicare la nostra libertà e dignità di essere umani. Perchè in alternativa stiamo andando verso il disumano.

In certi momenti la vita ci prepara per momenti straordinari in cui troviamo risorse come il coraggio che non pensavamo di avere o la possibilità di fare cose che non credevamo possibili.

Prima dell’avvento dell’età dell’oro tutto l’oscuro deve venire a galla.

Noi siamo chiamati a far parte di questa trasformazione.

E’ il momento per trasformare la paura in azione!!

Nella consapevolezza che anche chi è vaccinato può infettarsi e può infettare gli altri è certamente possibile accettare l’idea di una scelta personale nei riguardi della vaccinazione.

Cosa sta accadendo?

Quali strumenti abbiamo a disposizione per difendere i nostri diritti?

Lucia Giovannini intervista l’avvocato Nino Filippo Moriggia, fondatore di Comicost.

Possono imporre l’obbligo vaccinale?

Ci possono essere diverse risposte a a seconda del periodo storico.

La legge Lorenzin introdusse un obbligo vaccinale.

L’articolo 32 della Costituzione Italiana esprime la libertà di scelta terapeutica. Si divide in due parti:

  1. il diritto dell’individuo
  2. l’interesse della sanità pubblica ma che non leda la dignità dell’individuo

E’ l’insieme degli individui a creare la collettività.

L’individuo è quindi sovrano.

Dal 1948 si è assistito ad un continuo fenomeno di erosione dei principi semplici sanciti dai padri costituenti.

E’ stata tolta una parte dell’articolo 50 riguardante il diritto alla resistenza.

La Costituzione è stata ottenuta dai nostri nonni grazie ad una resistenza armata.

Quanto l’uomo può interpretare la Costituzione? Chi può violare i diritti costituzionali?

Una tirannia diretta e palpabile è sempre più evidente.

C’è una cessione della sovranità del popolo italiano verso altre realtà europeiste o mondialiste. Hanno parlato proprio di “cessioni di sovranità”. Chi le ha autorizzate?

Hanno creato i lockdown. Creo il lockdown e se vuoi girare devi fare un’autocertificazione che prevede che il dichiarante dichiari il suo stato di salute.

La libertà la dobbiamo conquistare singolarmente. Ognuno di noi!!

Articolo 9 comma 9 art.52 fa riferimento a regolamento UE 953 art. 36 del 2021:

È necessario evitare la discriminazione diretta o indiretta di persone che non sono vaccinate, per esempio per motivi medici, perché non rientrano nel gruppo di destinatari per cui il vaccino anti COVID-19 è attualmente somministrato o consentito, come i bambini, o perché non hanno ancora avuto l’opportunità di essere vaccinate o hanno scelto di non essere vaccinate

più precisamente

È necessario evitare la discriminazione diretta o indiretta di persone che non sono vaccinate, per esempio per motivi medici, perché non rientrano nel gruppo di destinatari per cui il vaccino anti COVID-19 è attualmente somministrato o consentito, come i bambini, o perché non hanno ancora avuto l’opportunità di essere vaccinate. Pertanto il possesso di un certificato di vaccinazione, o di un certificato di vaccinazione che attesti l’uso di uno specifico vaccino anti COVID-19, non dovrebbe costituire una condizione preliminare per l’esercizio del diritto di libera circolazione o per l’utilizzo di servizi di trasporto passeggeri transfrontalieri quali linee aeree, treni, pullman, traghetti o qualsiasi altro mezzo di trasporto. Inoltre, il presente regolamento non può essere interpretato nel senso che istituisce un diritto o un obbligo a essere vaccinati. (Fonte: https://eur-lex.europa.eu)

Non è più tollerabile essere tempestati da bugie da parte dei media, né tanto meno da certe “istituzioni”. Occorre intanto colpire i giornalisti che sono pagati o in certi casi addirittura minacciati. Esiste una libertà; esiste una coscienza.

Riemerge per fortuna la figura del patriota che non è il “no vax”.

Nemmeno le persone rese idiote dalla propaganda meritano quello che sta accadendo. Sono solo assopite dalla televisione e chi ha paura va in lockdown mentale.

Sono 8 le dosi che faranno e certe persone si stupiscono o si spaventano della terza dose di questo autunno.

Dio cosa penserebbe del vaccinato e del non vaccinato? Chiede il motivatore Alberto Ferrarini. Non siamo forse fratelli? Alla fine si capirà la ragione da che parte sta.

Quelli che partono dall’alto, dalla Big Pharma si pongono come depositari della scienza. Ma esistono altri veri scienziati? E’ loro concesso di parlare?

Occorre non cadere nella trappola del vaccinato-non vaccinato, non cadere nella trappola dell’obbligo.

Alla fine qualcuno avrà ragione e chi avrà ragione aiuterà l’altro, senza manipolazioni né ricatti.

Chi ha fatto questa sperimentazione perchè l’ha fatta?

Chi l’ha fatto veramente convinto?

I veramente convinti sono quelli della televisione.

Loro l’hanno fatto veramente il siero?

Le persone cosa possono fare?

Esiste un’autocertificazione che è una sorta di provocazione legale.

Art. 46 lettera D decreto 445 del 2000. Legge Bassanini.

Uno autocertifica uno status suo.

Io godo dei miei diritti civili.

Se il Green pass non discrimina deve rispettare i miei diritti civili!!!!

Il Green pass non è una certificazione medica ma politica!!!!

Solo l’Italia ha questo obbligo che sta incrementando sempre più.

Stanno provando in Svizzera dove però esiste una democrazia diretta.

In Israele, in Italia, in Inghilterra ci sono tantissime reazioni avverse. Perchè?

Tutto il Parlamento è complice. Si salva Sara Cunial che è testimone di ciò che diventerà il capo di imputazione contro quelli che hanno in mano il gioco.

Il nuovo ordine mondiale ha già perso.

E’ una pandemia politica!!! Ci sono addirittura “pandemic bond”.

Per passare ci vuole massa, infatti viviamo in un universo di quantità. Il singolo viene respinto ma se una cosa si fa in gruppo avrà certamente più potere.

La distruzione della democrazia è in stato molto avanzato. Siamo arrivati all’ultimo episodio oltre il quale si arriverebbe a scenari più cruenti. Se ci saranno ulteriori restrizioni, l’odio, la rabbia e la violenza potrebbero dilagare.

“Loro” istigano all’odio e alla violenza perchè si nutrono di questo.

Noi dobbiamo vivere di altro e non cadere in questa trappola.

La rabbia è un’emozione che indica che certi diritti o un valore o un sentimento sono stati calpestati.

Farsi rispettare con determinazione e presenza etica sarà fondamentale.

Se percepisco rabbia ho perso serenità ma io posso mettere a posto qualcosa. Posso trasformarla in azione in maniera assertiva per farmi rispettare.

Le conclusioni alla fine dell’intervista sono:

  • Importanza della determinazione e occupare lo spazio che ritengo sia nel mio diritto. Io esercito tutti i miei diritti!!
  • Farlo in gruppo. La libertà è personale, individuale ed ognuno se la deve guadagnare
  • Essere pronti alla grande chiamata umana, spirituale, terrena per rivendicare la nostra libertà e dignità di essere umani. Perchè in alternativa stiamo andando verso il disumano.

In certi momenti la vita ci prepara per momenti straordinari in cui troviamo risorse come il coraggio che non pensavamo di avere o la possibilità di fare cose che non credevamo possibili.

Prima dell’avvento dell’età dell’oro tutto l’oscuro deve venire a galla.

Noi siamo chiamati a far parte di questa trasformazione.

E’ il momento per trasformare la paura in azione!!

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Content is protected !!