Attualità e società

ASCOLTANDO STEFANO MONTANARI – ESISTONO I PORTA SFIGA? UN RISTORATORE DEVE DIVENTARE UN KAPO’?

Ascolto un’intervista allo scienziato Stefano Montanari, per alcuni un luminare e per altri chissà chi.

Il primo tema trattato è quello riguardante la libertà.

Per definire la libertà potrebbero servire poche parole o sensazioni personali che la possano descrivere oppure un intero trattato con svariate definizioni filosofiche.

Come ben sapete nella storia la libertà è stata protagonista soprattutto quando ci si è confrontati con fenomeni precisi che la negarono come ad esempio (tra i tanti):

  • l’apartheid (che perlomeno prevedeva la circolazione delle persone di colore)
  • la stella di David cucita sugli ebrei e la shoah
  • la casta dei paria in India
  • tanti altri purtroppo

Oggi ci troviamo di fronte ad una nuova discriminazione capace di creare una divisione ideologica nonché fisico-sanitaria tra:

  • vaccinati
  • non vaccinati

Premetto che non condivido la divulgazione scientifica fatta riguardo questo virus nè tanto meno la propaganda che da oltre un anno accompagna questa pandemia. La propaganda che un tempo era più centralizzata adesso si dirama ma i tentacoli appartengono sempre alla stessa piovra.

Ora tu per ritornare alla libertà di cui godevi prima della pandemia devi essere vaccinato.

Qualcosa deve certificare che tu sei puro, purificato, non immondo.

A prescindere dalla discutibilità riguardo la qualità della libertà goduta prima, questo fatidico Green Pass che certificherebbe cosa si capirà nel tempo:

E’ LEGALE?

Se qualcuno potesse a me personalmente chiarire questo aspetto ne sarei profondamente grato. Da dove arrivano certe decisioni? Da quale fonte eccelsa? Da quale personalità adorabile? 

La libertà che mi è negata ora sarà concessa ai vaccinati?

E se mi vaccino, cosa ottengo in cambio? Cosa succede scientificamente al mio sistema immunitario? Cosa mi viene iniettato? Quale magico siero? Per me qual’è il calcolo rischio benefici?

Un vaccinato:

  • può infettare?
  • diventa un essere superiore molto forte come certi soggetti che dopo aver fatto il vaccino si sentono Iron man?
  • ha più diritti?

Un non vaccinato:

  • muore?
  • è dannoso?
  • e’ un criminale?

Volendo approfondire la visione dello stato delle cose ci sono diverse questioni, politiche, sociali, economiche oltre che sanitarie riguardanti questa pandemia profetizzata da visionari e filantropi (vedi Event 201).

Chi detta le regole del gioco?

A dettare regole tempi addietro fu il fascismo cioè un regime, un sistema gestito da una personalità da adorare accompagnata da veri e propri dogmi. Vennero poi le conseguenze conosciute e nel post fascismo nacque una delle più importanti costituzioni al mondo. Nacque la nostra amata repubblica.

Nel ciclo  creazione-conservazione-distruzione poi essa subì a partire dal 1992 vicissitudini atte a segnarne una lenta agonia.  

Adesso? In che fase siamo? Come sta la nostra Repubblica? E la nostra Costituzione?

  • Draghi da chi è stato eletto?

  • E’ stato eletto da un parlamento legittimo o illegittimo?

  • Chi è Mario Draghi?

  • Da chi prende gli ordini?

Se ultimamente una banchiere di questa levatura si prende la briga di affermare che “l’economia italiana sta andando bene”

  • su quali basi e dati lo afferma?

  • di quale economia sta parlando?

  • l’economia italiana sta andando bene … per chi?

Non ci troviamo piuttosto di fronte ad un palese tentativo di massacrare l’economia e ridurre in schiavitù interi popoli?

Non ci troviamo di fronte a soggetti pseudo-politicanti infimi rispetto a nomi eccelsi che cercano con certi pretesti di calpestare la nostra Costituzione?

  • In che modo ci riescono?

  • In che modo si può ridurre schiavo un essere umano?

  • Quali subdoli mosse hanno danneggiato la nostra sovranità e la nostra democrazia?
  • E cosa succederà adesso?

La storia è fatta di dinamiche e di eventi che coinvolgono diverse ambientazioni. Già i migliori economisti (Nando Ioppolo, Galloni ecc…) hanno descritto gli sbagli e le finzioni del neoliberismo, una macchina appositamente studiata per favorire un’elite plutocratica. Studiosi etici come Mauro Scardovelli ne hanno condannato gli effetti nefasti sulla società.

E in tutte le migliori storie ci sono l’antagonista (lo sceriffo di Nottingham), l’eroe (Robin Hood), i servitori dell’uno e dell’altro, la principessa ed il viaggio dell’eroe per liberarla e ripristinare una vera giustizia, uno stato di benessere per la comunità un ritorno ad una sorta di eden dove tutti vissero felici e contenti.

Beh, intanto adesso “buona parte degli italiani si metterà a 90 gradi e striscerà accettando di tutto pur di….”. Lo vediamo, lo stiamo vedendo. La paura è una buona leva. E se si mettono in discussione certi bisogni è facile arrivare ad un obbligo nemmeno imposto, auto imposto.

Questa non è una democrazia. Stiamo assistendo all’avvento di un regime.

Quando il fuoco divorava le Torri Gemelle purtroppo abbiamo visto le immagini strazianti di persone che si buttavano. Non era necessaria alcuna spinta. Chi è in bilico e non ha alternative …  buuummmm. O muori o … muori ma almeno hai una probabilità infinitesima di sopravvivere.  

Su quali basi agirà adesso questo ricatto sociale che spinge gli individui ad inchinarsi di fronte al grande fratello?

Un tale afferma che “chi non si vaccina muore”. E’ un ricatto. e’ una bugia anti scientifica. E’ una maledizione. Una iella, una iettatura.  

Chi non si vaccina … non potrà…. E’ un ricatto.

Io ho imparato che la domanda “perchè” può risolvere molte questioni.

PERCHE’?

A me la frase “chi non si vaccina muore” sembra davvero ignobile intanto perchè:

  • non è fondata su alcun principio scientifico

  • non si tiene conto di tutte le cure efficaci utilizzate con successo da medici coraggiosi e quindi si eludono possibilità risolutive fondamentali

  • non risulta alcuna trasparenza sugli effetti collaterali di queste “punturine sperimentali” che sono imposte come panacea assoluta

Questa frase è una minaccia a tutti gli effetti, ma la minaccia agisce solo su chi ha paura.

Io se devo scegliere tra la libertà e la schiavitù non ho dubbi e non ho dubbi nemmeno se potessi avere la possibilità di scegliere da chi essere guidato come cittadino. Non voglio certo essere guidato da certi burattini legati a certi Mangiafuoco.

Voglio e desidero un governo etico, quello di cui certe dinamiche mi hanno privato da molti molti anni. 

Intanto, a detta di un porta sfiga, chi non si vaccina muore e chi si vaccina eredita la vita eterna.

Sì, come dice il filosofo siamo di fronte ad un “dio vaccino” scortato dai pretoriani al suo ingresso nel paese dei balocchi, il paese degli esperimenti, del business dei vaccini sui sistemi immunitari sani di bambini felici.

Ed io sono qui ad assistere a tanto scempio, a questo squallido tentativo fatto da un’elite di ricchissimi senza anima alcuna di impadronirsi del mondo.

Un’elite che nell’inaugurazione del San Gottardo ha messo in scena una delle più lugubri scenografie sataniste con tanto di caproni e orge. Mi dispiace, è un’Europa da poco questa, un vero e proprio progetto diabolico ma sostenuto da diavoli di bassissima lega.   

Sono esoteristi come nel nazismo, sono ossessionati da certi culti e certamente il loro potere deriva da pratiche demoniache in grado di ipnotizzare le masse.

Goebbels urlava. Questi sentenziano con voce spenta il nulla. e se ascoltate i discorsi del fuhrer o di Goebbels sentirete il nulla diventare tutto. Ipnosi di massa.  

La storia ha le sue dinamiche e anche quando cambiano i vestiti, i sarti sono sempre ben intenzionati a mantenere una certa linea consona con il momento attuale.

La moda è importante nello stabilire una linea estetica e morale ben più che etica.

Cioè, se si deve fare una guerra non la si farà certo con le cerbottane ma con virus, armi batteriologiche, armi a riconoscimento facciale, anche se le clark a volte possono tornare di moda.

Se si dovrà controllare l’intera popolazione mondiale, si farà leva su un nemico visibile o invisibile da combattere e si studierà accuratamente un progetto per controllare tutti nessuno escluso con le più moderne tecnologie.

La tecnologia infatti permetterà in futuro (ma è già tutto programmato) di usare microchip per fare dell’individuo qualcosa sul quale riuscire ad esercitare controllo emozionale, economico, mentale.

  • Si potranno utilizzare frequenze di un certo tipo per indurre rabbia, tristezza, di tutto.

  • Si cancellerà con un click il serial number di chi non serve più.

  • Si cancellerà con un click il conto corrente di un individuo e sarà possibile privarlo di diritti fondamentali.

  • Si inibiranno gli accessi a frequenze più elevate ingabbiando in una matrix di basso livello l’umano posseduto

  • il pianeta è imprigionato in una griglia elettromagnetica di onde artificiose che non lo fanno respirare quindi anche la Terra si incazzerà

(riflessioni mie, ipotesi non verificate a appoggiate su possibilità operabili da menti diaboliche, nulla di certo, puoi deridermi e lo accetto)

Montanari riguardo le minacce di morte dragoniane a chi non si vaccina puntualizza che la morte è da sempre qualcosa di certo per ciascuno di noi e cita la bella poesia di Leopardi “Il pastore errante” in cui la mamma prende a consolar dell’esser nato il suo bambino.

Certo (riflessione mia) lo deve decidere un profeta del nuovo ordine mondiale di che morte devo morire io? Anche quando sto benissimo?

(ps: a me i porta sfiga ed i menagrami non sono mai piaciuti e ricordo un certo effetto specchio per il quale quando proietti delle energie devi stare ben attento perchè potrebbero infrangersi su coscienze pulite e ritornare indietro al mittente). Chi deve morire quindi??? 

E’ testimoniato (vedi Israele, Regno Unito e non solo) che chi si inietta la punturina può diventare infettivo. E ri-quindi? Come gestiremo la cosa? Saranno colpevoli solo i non vaccinati? Solo gli ebrei erano pericolosi? Gli ariani quanto bene hanno saputo compiere tra il 1939 ed il 1945? 

Solo i vaccinati quindi saranno degni? Magari anche di entrare nel regno dei cieli? Adesso il verbo si diffonderà. Pentiti prima che il morbo ti uccida!!!!

E’ una battaglia di coscienze ma soprattutto di opinioni. La verità sorride in ogni dove e riposa fino a quando non verrà risvegliata con un bacio, come la bella addormentata nei boschi.

Un ristoratore può dire (a me è capitato) “ma è solo una punturina, fattelo questo vaccino”. Certo che è solamente una punturina, un pizzicore.

Il problema è cosa ti iniettano?

Per quale scopo reale?

Ecco, io fino ad ora ho trovato solo ambiguità e nessuna scienza in queste propagande da salotto con cui fanno morire di covid anche un tripofaceco (non so cosa sia).

La storia poi non mi tranquillizza. Quando nella società sono accadute certe cose c’era ben poco da star tranquilli.

Si inizia sempre con piccoli passi che poi diventano sempre più vistosi e lasciano impronte specifiche e profonde. La tesserina, il passaporto, la debit card, il microchip, il macrociop, la supposta vegana senza olio di palma, la morte certa, il genocidio, la distruzione.

Ricordo il tentativo nazista (riuscito e messo in pratica) di creare un nemico (l’ebreo, seguito dallo zingaro e dall’omosessuale) da estirpare.

E se certe razze (scomode per che cosa, per quale reale motivo) venivano definite sorci o parassiti, mi chiedo cosa dia diritto ad un certo virologo da salotto per non dire da sotto tetto di attribuire ai non vaccinati lo stesso destino dei sorci (che non fa di certo onore ai sorci i quali vivono in una loro dignità da sorcio vivendo liberamente la propria situazione da sorci non sempre rinchiusi in tane ma assolutamente liberi di sentirsi sorci).

Se in televisione certi propagandisti si permettono di dire di tutto senza alcuna possibilità di dibattito ed anzi chi la pensa diversamente viene spento o censurato o ridicolizzato, sarebbe buona cosa avere un quadro veritiero riguardo reali dati, l’efficacia di certi vaccini e le conseguenze visto che i danni da vaccino non sono propriamente fantasia.

Ma certo adesso a fare scoop sono i casi disperatissimi legati a varianti di tutti gli alfabeti, propagandati da statistiche assolutamente non trasparenti. 

LA PAURA VI FA TREMARE VERO??

Il nazismo ricercava in tutti i modi prove scientifiche per dimostrare che uno era socialmente infettivo e pericoloso in quanto ebreo, chissà capace di quali crimini contro l’umanità, oppure non era perfettamente puro e allora non degno di questo o di quello. “Nessun ebreo può”….. mi ricorda quasi il “nessun non vaccinato potrà”.

Era di moda all’epoca anche cercare scientificamente (e lo troviamo nella varia letteratura) le prove fisiognomiche della follia o della criminalità. Come dire che uno con i baffi di un certo tipo è un criminale nazista, con i baffi di quest’altro tipo è criminale ma comunista e chi la fronte sporgente in un certo modo o un certo naso …. Certo, ci sta anche questo.

Ma allora riconosceteli prima certi soggetti. Osservate ed ascoltate parole, sguardi, gesti. Riconoscete gli sguardi di questi giacca- cravattari fantocci di un fantomatico nuovo ordine mondiale privi totalmente di espressività. Come se nel loro bla bla non ci fosse alcuna compassione se non la volontà di eseguire certi ordini, come facevano certi burocrati. “Ho solamente eseguito gli ordini”.

Anche il boia nella storia eseguiva gli ordini. Anche l’inquisitore applicava delle regole. Figuriamoci i Kappler.

Pilato perlomeno di fronte all’ambiguità di una decisione se ne lavò le mani, ma il popolo ormai ben addestrato aveva imparato la lezione del giusto e dello sbagliato e decideva per la cosa opportuna. Del resto Gesù doveva essere crocifisso per missione, cosa importava chi lo avrebbe deciso?

Ma il popolo era addestrato ad ubbidire, come lo è tuttora e se deve crocifiggere un vaccinato o un non vaccinato opterebbe per il secondo non disdegnando nemmeno a sentire di alcuni le peggiori pene.

“Ecco ciò che vi meritate!!!!” 

Ma stampatevelo bene in testa, questi cravattari

SONO SOLAMENTE ESECUTORI DI ORDINI

E da dove arrivano questi ordini?

Bella domanda vero?

Gli ordini li danno gli stessi che con un bottone stampano tutto il denaro che vogliono senza tassarsi

E’ un bel mondo questo e quello che accadrà forse anche nella sua drammaticità sarà un’ottima occasione per risvegliarsi ad una coscienza nuova in grado di prepararci ad un nuovo mondo che verrà dopo questo crollo. Un mondo più luminoso che sorgerà sulle ceneri di questo ultimo impero.

Ecco quindi che adesso dovremmo vedere vari opinionisti come delle Vanne Marchi, dei propagandisti, dei rappresentanti di prodotti che minacciano se non li adotti, senza nessuna basse etica. Basta vendere. Non come esperti o scienziati ma come valvassori, nemmeno feudatari. Sono solo ad un passo dalla gleba. Se scendessero di un gradino sarebbero peggio della massa.  

O ti vaccini o muori” è una frase che voglio scrivere nella storia ricordando l’autore, un porta sfiga di prim’ordine.Mai sentito nulla di più squallido.

Del resto ultimamente le mentalità al timone della nave cosa ci hanno proposto?

La mente di chi sa fare di un ebreo, di un tusti, di un armeno, di un kulako. di un intellettuale un nemico pericolosissimo da eliminare, può fare ancora altro. E noi abbiamo conosciuto gli esecutori, non le menti dietro, non i registi.

Il regista può scrivere un copione, può fare di un virus un mostro e propagandare le nuove regole necessarie per assoggettarsi ad una società più sicura.

Sicura perchè non più libera.

Ma se la sicurezza è quella che tiene le pecore negli ovili e le persone chiuse in casa e viene usata come minaccia, non ci siamo.

Le pecore o le persone libere potrebbero andarsene e sparire o respirare arie diverse senza attendere il macello che le aspetta. Potrebbero cercare altre strade, altre guarigioni e cure, altri giardini. 

La sicurezza ha preso il posto della libertà quando invece eticamente potrebbero convivere.

Libertà, sicurezza, felicità, non sono nemici l’un l’altro e chi lo insegna è solamente un delinquente che verrà processato spero il prima possibile. Un infame.

Voi quindi, accendete le vostre belle tv, e sappiate che sono quasi tutti venduti ad un sistema altamente subdolo, progettato per il controllo totale.

Gli sportivi che andavano contro si sono ricreduti.

L’allenatore che incitava a spegnere la tv è diventato un promoter della punturina.

Chi vedete nella scatola magica è nella maggior parte dei casi un venditore ed al contempo un inquisitore da strapazzo, non di certo un pensatore libero come me o te.

E adesso cosa accadrà?

Intanto chi vuole entrare in un bar sarà soggetto ad autorevoli controlli stile kapò da campi di concentramento.

I ristoratori cosa pensano di tutto ciò? Accetteranno tutto?

Ormai è l’ultima pugnalata al moribondo.

Ne vale la pena?

Per me assolutamente no. Ma tanti si trovano a dover sottostare a ordini che dall’alto scendono sempre più in basso passando per draghi che minacciano di morte e speranze perdute, ministri con portafoglio ben imbottito.

Credo che sia tutto illegale quello che sta succedendo e non vedo l’ora che crolli questo castello di carte. Forse basta un soffio, forse no. Ma l’immagine mi piace.

Veder crollare questo impero che si distrugge con le sue stesse mani. Vedere la bellezza di un nuovo mondo etico, sano e di una nuova umanità risvegliata, e felice nella quale per abbracciarsi non serva il permesso di un falsificatore di dati o di un inquisitore da strapazzo.

Poi potrò anche morire, ma non di certo per colpa della minaccia di un porta sfiga qualsiasi anzi, attenzione all’eco dei pensieri mio caro menagramo. potrei vivere molto più a lungo e ricordarmi di te scrivendo ancora tante cose. 

Un abbraccio,

Paolo Milanesi

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Content is protected !!