Attualità e società

Mascherine e.. vergogna

Mi trovo circondato da individui mascherati per paura.

Già la persona e’ “maschera” per antecedenti etrusco ellenici.

Adesso e’ maschera della maschera.

Ora le persone vanno in giro per non essere riconosciute. E’ l’avvento dell’era dell’anonimato omologato.

Non siamo più individui (e quando mai li siamo stati nella nostra frammentazione) ne’ tantomeno identità. Siamo uno dei tanti.

Adesso e’ stato concesso ad un ristretto numero di individui di decidere l’abbigliamento futuristico sanitario.

Vedo centinaia di persone preferire all’aria aperta la propria anidride carbonica. Nascondendosi dietro la maschera della maschera.

E’ anche l’età dei nuovi Inquisitori civici, come ausiliari del traffico. Riconosciuti per fare cassa.

Vedo persone stanche di essere prese in giro, ma ancora troppo poche. Vedo più persone impaurito dall’invisibile reso nemico.

Io amo respirare. Ho smesso di fumare nel 1994 per questo. I miei polmoni mi ringraziano. La tradizione cinese ripone nei polmoni l’emozione della tristezza.

Perché dovrei intristire i miei polmoni di tutto ciò che accade? Perché non posso essere felice dell’arrivo del caldo, del sole, inebriarmi dei fiori, del verde delle piante. Danzare tra la natura.

La mascherina nasconde gli uni agli altri, come la vergogna. La vergogna che finalmente mostra la realtà per quello che è: un artificio disgustoso di giochi di potere. La guerra dei poveri.

Che squallore!!!

Ma sapete…. una bella tomba un giorno attende tutti. Poveri e ricchi, belli brutti. Mascherati e liberi, finti e reali.

La vita andrebbe… celebrata. E tutti dovrebbero avere accesso alla dignita’, alla felicità.

Invece le poltrone decidono, aristocrazie destinate a essere spodestato ma purtroppo forse in nome dell’ennesima tirannia pronta a navigare con i remi mossi dal popolo. Lo insegnano le rivoluzioni.

La mascherina protegge… da cosa??

L’uomo non è nemmeno in grado di lottare per la verità figuriamoci per la libertà.

Le pecore e i maiali hanno più dignità di questa umanità. Si sacrificano per lo stomaco di qualcuno in modo inconsapevole ed innocente.

  • Noi a chi e cosa stiamo sacrificando la nostra liberta’?
  • Che cos’è questo virus?
  • Da dove arriva veramente?
  • Come e’ stata gestita questa pandemia fasulla?
  • Da chi?
  • I dati sulle morti sono veri o falsati?

Appena si ebbe l’intuizione che la prima guerra mondiale sarebbe stata alle porte, si sapeva che nuove armi chimiche sarebbero state usate.

Ci fu allora una distribuzione capillare di maschere antigas nelle scuole, nelle istituzioni.

Una preparazione al peggio.

Si sapeva… Qualcuno lo sapeva….

Qualcuno il 17 dicembre andava in giro già con la mascherina ironizzando cne un pagliaccio.

Qualcuno aveva già simulato una pandemia con le sue eventuali conseguenze proponendosi come il salvatore.

E qualcuno invitava all’abbraccio ai cinesi sminuendo tutto.

Perche’???

La mascherina sapete a cosa serve?

Serve per…. Nascondersi per la vergogna di essere manipolati da ebeti incapaci o da astuti diavoli desiderosi di dominio sul genere umano.

Auguri

Paolo Milanesi