SVILUPPO PERSONALE

Aggrapparsi al passato

Ciao,

estraggo una carta de “I tarocchi zen di Osho” che si chiama

Aggrapparsi al passato

Aggrapparsi al passato

La figura di questa carta tiene stretta a sé la scatola dei ricordi e ciò le impedisce di riconoscere il calice di champagne alle spalle che le permetterebbe di festeggiare le beatitudini del qui e ora.

Non e’ così disponibile ad assaporare i piaceri che si trovano nel presente.

Come mai ci facciamo irretire dalle trame del passato, dai ricordi, da vecchi schemi o progetti magari non più utili o funzionali?

Vogliamo diventare fossili prima del tempo? Il passato se ne è andato. Il futuro arriverà.

PASSATO PRESENTE FUTURO

Sono tre fasi della mente, anziché del tempo. Aggrapparsi al passato a cosa ci porta? Non c’è più. Ciò che è andato è andato. I napoletani lo sanno bene in un loro saggio proverbio cantilenato.

Il presente sta già scivolando nel passato, ma e’ ciò che puoi abilmente afferrare, respirare, percepire, godere, vivere.

Il futuro… Arriverà.. Diverrà presente e poi sfuggira dalle tue mani per diventare ricordo.

Se il passato può causare rimpianti, nostalgie, il futuro può causare speranze ma anche illusioni, immaginazioni, ansie.

Ogni cosa comunque sfuggira’ dalle tue mani, quindi… Aggrapparsi causerà infelicità.

La vita scorre. Respirando la cogli nel momento, che è già fuggito. Celebrando, la colori della tua gratitudine. Sii attento a ciò che si presenta spontaneamente nel… momento presente.

Honeysuckle e’ il Fiore di Bach per i nostalgici che non riescono ad apprezzare il presente.

Willow e’ il fiore per coloro che soffrono di vittimismo o hanno dei rimpianti.

La meditazione e’ sempre il più bel modo per entrare in contatto con il presente.

Eckhart Tolle e’ un maestro che ha approfondito l’importanza di sperimentare ciò che si e’, al di là della mente, oltre il corpo di sofferenza.

Il potere di adesso

Trovi tanto su questo sito

Giardino dei libri home page

a presto

Paolo Milanesi