Attualità e società

ASCOLTANDO GIORGIA SITTA – Non ci piegheremo perchè abbiamo radici nell’anima

Ascolto il messaggio di Giorgia Sitta sul canale della Libreria Esoterica Cavour. Lo apprezzo e lo riporto con il link originale.

 

 

A che punto siamo sul lavoro su noi stessi? Ciò che accade fuori è lo specchio di ciò che noi siamo come umanità, nessuno escluso.

Cosa sta accadendo fuori nell’ottica del lavoro su di sé?

L’umanità deve fare un salto. Il momento è adesso e noi abbiamo scelto di esserci. Abbiamo scelto di vivere questo passaggio dell’umanità.

Prima dell’incarnazione quindi abbiamo scelto di vivere questo cambiamento? Perchè? Perchè possiamo fare tanto, siamo qui come parte attiva.

Si deve continuare sulla linea del guardare ciò che succede come mezzo per vedere le paure da risolvere, delle ferite da guarire. 

Dobbiamo renderci conto che il discorso sui guerrieri di luce è vero ma il guerriero rimane saldo sulle sue convinzioni anche se rimane l’ultimo sulla faccia della terra. Ciò che noi sentiamo dentro non deve essere messo in dubbio dall’esterno.

Il nostro orientamento dentro com’è?

Siamo migliaia di pionieri. Stiamo creando un nuovo mondo una nuova società, una nuova realtà. Siamo qui per creare il nuovo. Per fare questo occorre abbattere il vecchio, sganciarsi dalle vecchie dinamiche. Il vecchio che scuote fa cadere l’obsoleto.

Crediamo davvero di avere un’anima? Abbiamo veramente una connessione con il divino? E’ se siamo stretti alla nostra anima che diventiamo davvero potenti. Ci facciamo depistare da un cambiamento legislativo?

Serve rimanere fermi, saldi nella propria anima, fossimo anche da soli. Siamo centinaia di migliaia di pionieri. Siamo connessi, uniti. Questa è una battaglia nuova. Un cambiamento nuovo.

Se credi nella tua anima di cosa ti preoccupi? Anche da solo devi portare avanti la battaglia senza farti spaventare. La paura è la loro arma e loro agiscono sulla paura.

  • La paura della morte. L’anima lo sa già quando moriremo. La data della nostra morte non cambia. ù
  • La paura della solitudine, di rimanere soli, di essere rifiutati, la paura dell’abbandono.

Le paure vanno risolte dentro, altrimenti ciò che succede fuori si attacca a noi e le nostre scelte saranno dettate dalla paura. Paura di essere esclusi dalla società, correre a fare il marchio verde. L’eroe non ha paura del rifiuto.

Quando noi abbiamo il coraggio di manifestarci e siamo disposti a qualunque cosa, si è disposti a sacrifici. I figli possono fare home schooling o educazione parentale, si può rinunciare a banalità rispetto alla battaglia che stiamo portando avanti.

Decidi tu!!! Gli altri decideranno per sé.

Ci sono persone che vivono le istituzioni come simbolo del grande padre che cura e che non si può mettere in discussione. Come è possibile credere che il grande padre potrebbe essere malevolo? Se diventi adulto puoi mettere in discussione la fase del padre. Un padre può essere un pessimo padre.

Lo stadio adulto è “ti vedo ma faccio ciò che ritengo sano e giusto per me e per la società

Questo è un risveglio!!

C’è il padre che non permette al figlio di diventare uomo e questo è ciò che fanno certe forze di coscienza manipolatorie.

Serve costruire una realtà nuova, una società nuova. La scienza non deve prevaricare sull’intelligenza. Noi dobbiamo creare un nuovo mondo seguendo le nostre certezze. Se gli altri non riescono a vedere il padre cattivo perchè perdere tempo a spiegare?

Noi italiani siamo creativi. Davanti alle restrizioni troveremo decine di soluzioni. E’ il dono dato a noi come popolo, la capacità di creare qualcosa di nuovo nonostante la restrizione. Siamo i più vessati per questo. Non facciamoci spaventare. Non mettiamo in dubbio il potere della nostra anima.

  1. Sottomissione dall’esterno 
  2. sottomissione al progetto animico.

La prima di ottava bassissima, l’altra di ottava alta che segue il progetto divino, un progetto evolutivo.

Come fare con i figli? C’è chi fa il marchio verde per i figli. I nostri nonni hanno fatto la seconda guerra mondiale e noi insegniamo la sottomissione? I figli devono essere spronati alla battaglia.

Dobbiamo far rinascere l’eroe in noi e nei nostri figli

Non si cede!!! Non si molla!!!!

I figli devono essere EROI!!! Gli vogliamo insegnare la sottomissione ad un progetto inferiore? Noi siamo eroi, genitori di eroi. Quanto è importante la discoteca o l’aperitivo rispetto alla libertà? Che cosa è andato storto?

Quando si raggiunge un certo benessere tutto diventa scontato, banale e si ricade in basso. Insegniamo ai nostri figli a lottare per i loro diritti alla vita, non per la discoteca.

Le restrizioni andranno ancora più forte, ci impediranno di lavorare. Creeremo il nostro lavoro e i nostri talenti saranno pagati. I soldi guadagnati li investiamo dove ci pare.

Quanto decidi di valere?

Progetto divino di ottava superiore:

MI MANIFESTO CON I MIEI TALENTI

Mi sottometto alla volontà dell’anima che mi dice:

TU PUOI VIVERE DEI TUOI TALENTI

Dobbiamo manifestarci con i nostri talenti. E’ quindi un periodo fighissimo.

Coraggio, non si indietreggia, si risolvono le paure, non si scende a compromessi. Più assecondiamo più questi stringono. Quando mai nella storia accettare un ricatto ha migliorato le cose? Si è caduti in trappole più grandi. La storia insegna.

NON SCENDERE A RICATTI

CAMBIARE LA SOCIETA’

SIAMO IN TANTISSIMI

POSSIAMO CAMBIARE IL MONDO

Anche da soli potremmo cambiare il mondo. I grandi maestri l’hanno fatto. Anche noi lo possiamo fare.

  • Scegli il coraggio e non il ricatto
  • Affronta le paure
  • Vai avanti
  • Risvegliati alla realtà sul padre terrificante. Puoi liberarti diventando adulto
  • Puoi liberarti dai condizionamenti, dai ricatti, dalla società

SOTTOMISSIONE MA AL PROGETTO DIVINO!!!!

SIAMO I PORTATORI DEL CAMBIAMENTO!!

Cosa dire?

Brava Giorgia!!!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Content is protected !!