Attualità e società

IL GIORNO DELLA SMEMORIA

ciao,

come ogni 27 gennaio tornerà il giorno della memoria per commemorare le vittime dell’Olocausto.

Ebbene … l’Olocausto … c’è stato!!

Forse chi precedette certe giornate nefaste e chi le precedette riuscì a chiedersi, magari nel lontano 1939 o prima:

cosa succederà adesso?”

per poi assistere a cotanto scempio.

A livello macro, come a livello micro, qualcosa accade perchè qualcuno lo permette. E vorrei sottolineare questa osservazione:

QUALCOSA ACCADE PERCHE’ QUALCUNO LO PERMETTE

Se ci fu una massa critica predisposta ad accettare certe soluzioni, accadde non ciò che doveva accadere, ma ciò che alcuni volevano accadesse e fecero in modo di coinvolgere masse intere affinchè fosse accettato.

Ecco, ci tengo a precisare che sono importanti le celebrazioni, ma sarebbero da celebrare ancora i genocidi di un Giulio Cesare o lo sterminio dei kulaki da parte di Stalin o il genocidio armeno, quello ruandese o quello operato da Pol Pot e perchè non anche quello degli indiani d’America o le malefatte di un Mao?? E poi chissà quant’altro.

Di tanto è capace l’uomo addormentato, non risvegliato, l’uomo che ascolta gli istinti più bassi. L’uomo che segue leader satanisti vittima di un ego alterato e disturbi della personalità.

Io posso anche onorare e celebrare il giorno della memoria come potrei onorare il Natale.

Il Natale come nascita dell’uomo spirituale è una cosa, il natale come panettone è ben altro (ma questa è un’altra storia).

Occorre comunque dare a Cesare quel che è di Cesare e dare alla memoria quello che le compete.

Sappiamo che la nostra memoria è capace di prodigi memorabili.

Esiste un inconscio con abilità impressionanti.

In ipnosi può accadere di tutto. Si possono rimembrare vite precedenti o compiere viaggi nel futuro.

Esistono due componenti del nostro inconscio che dobbiamo ricordare:

  1. la possibilità di esercitare poteri e compiere prestazioni prodigiose o spettacolari, dai miracoli di Gesù al credere di essere una gallina e covare un uovo
  2. la capacità di ricordare ogni evento passato nei minimi dettagli

Se ricordiamo la seconda guerra mondiale dovremmo farlo in termini completi, globali ed autentici, ma non ci è data questa possibilità.

Non ci è dato di sapere o ricordare

  • chi finanziò il nazismo
  • i reali scopi del nazismo
  • i moventi del nazismo
  • i movimenti bancari del nazismo

Ci è dato di constatarne gli effetti devastanti su un popolo innanzitutto (lo stesso che fu costretto a consacrarlo) e poi su tutto il resto.

Ci è dato apprezzare con tristezza ed empatia le memorie di Anna Frank o film come “La vita è bella”, “Il pianista”, “Schinderlist” o le gesta di un Bartali e di tanti altri giusti ecc….

Va bene!!!

Non ci è però dato di sapere chi beneficiò del nazismo in termini economici ad esempio, chi potette contare milioni di … dollaroni grazie ad esso.

A chi giovano le crisi, le guerre???

Ciò vale per ogni evento storico di queste caratteristiche, ossia quando ci sono interessi economici spesso di parte e fasulli, in grado di portare al macello migliaia o milioni di persone in nome di ideali manipolati.

La storia insegna a chi cerca, altrimenti diventa un soprammobile bello da guardare ogni tanto per esternare qualche nozione cronistica.

E’ accaduto….

  • PERCHE’?
  • QUALI SONO LE CAUSE REALI?
  • QUALI I REALI MOVENTI?
  • PER QUALI INTENZIONI?

Ricordiamo alcune categorie utili per la comprensione degli eventi:

  • COSA?
  • CHI?
  • CON CHI?
  • QUANDO?
  • PERCHE’?
  • DOVE?
  • PER CHE COSA?
  • E’ VERO?
  • DA QUALI FONTI?
  • IN CHE MODO?
  • CON QUALI CONSEGUENZE?
  • IN FUNZIONE DI COSA?
  • CHI LO HA DECISO?
  • QUAL’E’ LA REALE INTENZIONE?
  • QUALI DATI ABBIAMO A NOSTRA DISPOSIZIONE?
  • COSA SAPPIAMO DAVVERO FINO AD ORA?

Cosa aspettiamo a essere meno bigotti e smetterla di sostenere certe dinamiche che danno forza a regimi, totalitarismi e finte democrazie?

Cosa aspettiamo a smascherare i finanziatori occulti di tutte le disgrazie umane??

Davvero pensate che Hitler sia nato nelle birrerie?

Davvero pensate che gli Hitler, i Mengele, i Goebbels siano estinti?

Voi celebrate il giorno della memoria.

Io ascolto la memoria e comprendo come un’elite di deviati sia riuscita nella storia ad ingannare e depredare per secoli e ancora oggi tramite dinastie possa guidare intere popolazioni verso i più devastanti drammi.

Ancora oggi significa che … accade adesso!!!

Bella la memoria ma …. SVEGLIA!!!!

Auguri!!

Un abbraccio,

Paolo Milanesi

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Content is protected !!