SVILUPPO PERSONALE

Il controllo del tuo destino

Ciao,

fino a che punto abbiamo il controllo del nostro destino?

Adesso, se dai uno sguardo alla tua esistenza, puoi vedere… un risultato.

Sei il risultato di tante variabili messe in gioco fino ad ora, strutturate tra:

  • Karma
  • Programmazione mentale
  • Scelte e decisioni
  • Immaginazione

Il primo passo e’ RISVEGLIARSI, prendere consapevolezza dei modi in cui si e’ partecipato personalmente al processo creativo della nostra esistenza.

E’ certamente facile e comodo dare la colpa al destino, alla sfortuna, biasimare qualcuno, vittimizzarsi, vivere di rimpianti, consolarsi con i “se solamente” o con i “magari”.

Più impegnativo, certamente nella fase iniziale e’ prendersi la totale responsabilità della propria vita. Non vuoi prenderla al 100%, prendila al 95%, decidi tu.

Ma se riuscirai a vedere tutti i modi in cui hai partecipato alla creazione degli eventi e delle situazioni nella tua vita, attirando problemi o soluzioni, attraendo persone, cogliendo opportunità o lasciandotele sfuggire, comincerai a scoprire un certo potere in te.

Comincerai a scoprire che il potere di decidere, di scegliere, di procrastinare, di cambiare, di agire, di trasformare, e’ tuo.

Cambiare in natura significa passare da uno stato all’altro. L’acqua diventa vapore, ma serve una certa temperatura. L’acqua bolle ad una certa temperatura ed il calore che necessita dipende dala quantità di acqua in gioco.

Il fiammifero non si accende da solo. O lo avvicini ad una fiamma o lo strofini.

Ci sono poi le leggi di Newton, la legge di azione e reazione, la legge di causa effetto e via dicendo. Viviamo in un universo nel quale agiscono leggi naturali e leggi spirituali.

Accettando il proprio potere, riconoscendo la propria multidimensionalita’ che ci porta a scoprirci come individui non solamente fisici ma dotati di capacità di pensiero, di volontà, di immaginazione, di emotività, possiamo diventare artisti capaci di prendere il controllo del nostro destino.

Siamo una personalità, un ego, ma siamo anche anime, esseri di luce, possiamo ascendere, alzare le nostre vibrazioni, liberarci dei pesi, risolvere i probli, come veri e propri maghi o fate.

Il controllo del proprio destino allora diventa frutto di come utilizziamo:

  • Scelte e decisioni
  • Immaginazione
  • Volontà

e di come agiremo.

Inoltre, di come possiamo imparare ad utilizzare la scala emozionale in funzione del tipo di esistenza che vogliamo realizzare.

Possiamo scegliere se vivacchiare nelle basse vibrazioni ed emozioni della paura, della preoccupazione, dell’odio e della collera, o se affacciarsi alle possibilità della speranza, della fede, della gioia, dell’amore, osando scalare la montagna… dell’Estasi!!!!!

Paolo Milanesi